La bambinanza

di Alessandro Ienzi

La bambinanza

di Alessandro Ienzi

“Il cammino per il riconoscimento dei diritti dei minori nel mondo, nelle zone più povere del pianeta, nelle grandi metropoli, nelle strutture pubbliche o in seno al nucleo familiare è ancora lungo. Troppe sono infatti le situazioni di deprivazioni dei diritti dei più piccoli che andrebbero protetti e a cui dovrebbe essere riconosciuto il potere di esprimersi al pari degli adulti.
La giovane età non deve mai corrispondere ad una presunzione di immaturità.”

Alessandro Ienzi

la storia

La Bambinanza è uno studio sull’infanzia che esplora l’infanzia negata. Cinque storie che si intrecciano, i cui protagonisti sono bimbi di otto anni: Darika, Stenn, Nicola, Tonio, Iqmal.
Le storie sono liberamente ispirate a fatti di cronaca relativi a tristi fenomeni in cui i più grandi la fanno da padrone ai danni dei più giovani, quali: il bullismo, lo sfruttamento del lavoro minorile, il matrimonio del minore, il traffico internazionale di organi, l’analfabetizzazione e l’abbandono genitoriale.

Questi fenomeni sono oggetto di dibattiti giuridici in seno alle più alte istituzioni dell’ONU e dell’Unione Europea.

Lo spettacolo è promosso dall’intergruppo per la tutela dell’infanzia del Parlamento UE, e è stato rappresentato presso l’IIC di Bruxelles, in occasione del trentesimo anniversario della Convenzione ONU per i diritti del fanciullo.

galleria

La messinscena non prevede scenografie.

Testo e regia
  • Alessandro Ienzi
Durata
  • 1h ’10
Attori
  • Benedetta Aiello
  • Patrick Andrade Mendes
  • Giuseppe Di Raffaele
  • Lorenzo Randazzo
  • Massimo Vazzana

contattaci

Contattaci
Privacy *